Guida Patrasso

Guida Patrasso ☆☆☆☆☆ 0
5 1

Ho un biglietto prenotato. Cosa devo fare?

Devi recarti con il tuo biglietto stampato precedentemente o voucher NetFerry presso gli uffici portuali della compagnia con la quale hai prenotato presso la stazione marittima, per espletare le procedure di check-in. Ricordiamo che il check-in va fatto entro due ore dalla partenza della nave.

Come mi muovo a Patrasso

Muoversi a Patrasso è piuttosto semplice. Il centro città è un po’ lontano dal porto, ma può essere visitata anche a piedi. Esistono tuttavia servizi di trasporto di vario tipo per chi non è fornito di mezzo proprio: auto e moto a noleggio qui abbondano. Per spostarsi nei dintorni di Patrasso sono disponibili i servizi di autobus KTEL, vi è anche un notevole servizio di navette per raggiungere località vicine o particolari e bellissime spiagge. Anche il servizio taxi è disponibile a prezzi abbordabili.

Cosa c’è da fare a Patrasso

Patrasso è divisa in due parti, la più antica che sta in alto e quella nuova invece in basso. Nell’anno 2006 è stata nominata capitale della cultura europea, è la porta verso l’occidente, come la consideravano i Greci, e conosciuta in tutto il mediterraneo per il commercio e gli scambi sin dall’epoca romana.
Se sei a Patrasso non puoi mancare di visitare il famoso ponte Rio-Antirio, di carattere futuristico che collega Patrasso ad Antino. Facendo invece un giro in città nelle piazze di Psila Alonia e Georgiou potrai ammirare gli eleganti palazzi neoclassici ed il Teatro municipale di Apollon, uno tra i primi teatri d’opera europei. Sono molto conosciuti anche l’Odeon che ospita ancora spettacoli teatrali, la Fortezza di Patrasso e il Faro. Da visitare anche la cantina di Acai Clauss, che produce il famoso vino Mavrodafni di Patrasso, che proviene da uva nera. Altra favolosa costruzione, la Chiesa di Nikodimos, grandissima e molto decorata. Due importanti musei, uno archeologico ed uno folkloristico sono tra i più interessanti della regione. La parte alta è la più attraente di tutta la città, lì si trova il Castello, di origine bizantina, ma che ha avuto modifiche successive. Da qui si gode di una visuale stupenda: il golfo di Corinto, le montagne del Peloponneso, il mar Ionio e le isole di Zante e Cefalonia. Altri due musei, quello storico e quello giornalistico arricchiscono Patrasso con le loro testimonianze. Nei dintorni di Patrasso ti consigliamo di visitare la città di Olimpia: l’antica città in cui nacquero i giochi olimpici con il suo sito archeologico è un vero e proprio viaggio nel tempo della Grecia antica. Infine il Teichos Dymaion, chiamato anche Castello di Kalogria, che è una fortificazione ciclopica datata attorno al 1300 a.C. Si trova ad Araxos, a sud ovest di Patrasso.

Ricorda però che devi essere alla stazione marittima per fare il check in almeno due ore prima della partenza.

Valutazioni di Guida Patrasso